Comunicazioni del ORGC >> Formazione del Consiglio di Disciplina Territoriale
 
Elenco candidati selezionati



Catanzaro, lì 19/09/2013                                                                                    Prot. n. 1615/2013/OUT
 
 Agli Iscritti dell'Ordine dei Geologi della Calabria
Loro Sedi
 
 
 
Oggetto: Formazione dei Consigli di Disciplina Territoriale


Si porta a conoscenza degli iscritti che per effetto del Regolamento per la designazione dei componenti i Consigli di disciplina territoriali e nazionali dell’Ordine dei Geologi, a norma dell’articolo 8, comma 3, del Decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto 2012, n. 137, approvato con Delibera CNG del 23 novembre 2012 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia, Anno CXXXIII – Numero 23, del 5 dicembre 2012″ è possibile inviare, a questo Consiglio dell’Ordine, la propria candidatura per essere nominato Consigliere di questo organismo.
Il Consiglio di Disciplina Territoriale avrà compiti, in prima istanza, di “valutazione, istruzione e decisione delle questioni disciplinari riguardanti gli iscritti all’albo” (art. 2 comma 1) e dovrà essere formato da almeno tre componenti, giusta delibera di questo Consiglio n. 121 del 18/09/2013.
Per effetto del medesimo Regolamento l’elenco dei candidati dovrà contenere un numero di candidati doppio rispetto al numero dei componenti effettivi ovvero sei.
L’elenco così formato sarà inviato al Presidente del Tribunale di Catanzaro che procederà a valutare le domande e i curricula di ciascuno nominando i componenti effettivi e supplenti.
Si informano gli iscritti che qualora non pervengano candidature ovvero il loro numero sia inferiore al necessario, questo Consiglio dovrà procedere autonomamente alla individuazione di possibili candidati.
Gli iscritti che, avendo maturato almeno 5 anni di iscrizione all’albo, fossero interessati a far parte di questo organismo dovranno far pervenire, entro e non oltre il 19 ottobre 2013, tramite PEC o personalmente in Segreteria, la domanda in carta libera contenente oltre che i dati anagrafici e fiscali del richiedente anche tutte le dichiarazioni di cuiall’art. 5 comma 3 del Regolamento che per opportunità è allegato alla presente circolare (Cfr. pag. 9).
Nella domanda il richiedente dovrà anche dichiarare di non trovarsi in una delle cause di esclusione e incompatibilità di cui all'art. 4 dello stesso Regolamento (Cfr. pag. 9).
Alla domanda così formulata dovrà essere allegato un curriculum vitae et studiorum contenente l’elenco dei titoli di studio conseguiti, la descrizione delle attività professionali ed extraprofessionali ivi, compresa l’appartenenza ad associazioni, organismi di volontariato e quanto altro sia ritenuto utile dal soggetto per la conseguente valutazione da parte del Consiglio dell’Ordine e del Presidente del Tribunale.
Ai Colleghi non sfuggirà l’importanza di questo nuovo organismo istituito dalla nuova disciplina professionale e quanto sia importante che esso sia composto da persone capaci e rigorose.
Sappiamo bene che trattare di questioni disciplinari non è semplice se non altro perché comunque si esaminano questioni direttamente collegate a colleghi che inevitabilmente accentua la componente emotiva del giudizio. Da qui la necessità che il Consiglio di Disciplina sia formato da persone che hanno nell’equilibrio del giudizio il tratto distintivo del loro operare.
La prima formazione di questi Consigli è perciò una prova di grande maturità della categoria, confidiamo pertanto in una massiccia adesione alla richiesta rimettendo al Presidente del Tribunale la scelta dei nomi.
Distinti saluti.
 
 

IL SEGRETARIO
Maria Ombres
 
IL PRESIDENTE
Francesco Fragale
                                  


  
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Cliccando su OK , accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. +Info