APC >> Regolamento APC - Precisazioni
 
Regolamento per la Formazione professionale continua, in attuazione dell'art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137

New Precisazioni in merito al "nuovo" regolamento APC (Bollettino Ufficiale del Ministero Giustizia n. 22 del 30 novembre 2013)
 
  • Si invitano gli iscritti ad accertarsi che gli eventi di aggiornamento di loro interesse siano stati preliminarmente validati dal CNG ai fini APC, ai sensi del nuovo regolamento entrato in vigore dal 1 gennaio 2014. Pertanto, gli eventi accreditati prima di tale data non sono più validi ai fini APC e, se riproposti, dovranno seguire la nuova procedura di accreditamento.
  • Ai sensi dell'art. 2 comma 1 del nuovo regolamento APC, gli iscritti all'Elenco Speciale (ES) sono obbligati dal 1 gennaio 2014 all'APC. Tuttavia, ai sensi dell'art. 2 comma 3 lettera c, essi possono essere esonerati se entro il 31 gennaio del primo anno del triennio, inviano all'Ordine una dichiarazione di non esercitare attività professionale in forma "dipendente", impegnandosi a non svolgere tale attività per tutto il triennio di riferimento.
  • Ulteriori dettagli relativi ai soggetti obbligati all'APC, e sulle possibilità/modalità di esonero, sono indicati all'art. 2 del Regolamento, consultabile sul sito web dell'Ordine.
  • Ai sensi dell'art. 6 comma 4, durante i periodi di sospensione non è consentito maturare crediti APC.
  • Si ricorda che gli eventi a distanza (on line) saranno validati soltanto se è prevista una verifica di apprendimento.
  • Nel caso di corsi frontali, l'eventuale presenza di verifiche di apprendimento consentirà al CNG di riconoscere un numero di crediti doppio rispetto ad analoghi eventi privi di verifiche.
  • Ai sensi dell'art. 7 comma 9 lettera j/11, eventuali corsi seguiti all'estero dovranno essere documentati all'Ordine regionale di appartenenza. Quest'ultimo provvederà direttamente all'eventuale accreditamento.
  • Analogamente, ai sensi dell'art. 7 comma 9 lettera j/12, eventuali corsi organizzati dagli Enti pubblici/Aziende private di appartenenza degli iscritti all'Elenco Speciale (ES) dovranno essere documentati all'Ordine regionale di appartenenza che provvederà direttamente all'eventuale accreditamento.
  • Secondo quanto previsto dall'art. 9 comma 1, i soggetti che intendano organizzare eventi APC, inclusi gli Ordini regionali, sono tenuti a presentare istanza di accreditamento al CNG almeno 15 giorni prima della riunione della Commissione nazionale APC (le date delle riunioni sono pubblicate sul sito del CNG).
  • Inoltre, al comma 7 dell'art. 9 si evidenzia che i soggetti organizzatori degli eventi APC dovranno rilasciare a ciascun partecipante un attestato di partecipazione, previa registrazione degli ingressi e delle uscite nei periodi affettivamente dedicati alle attività formative.
  • L'art. 10 comma 1 specifica che gli eventi formativi APC possono essere organizzati dagli Ordini regionali, previo accreditamento di ogni singolo evento formativo, anche in cooperazione o convenzione con Università, Enti di Ricerca, o altri Enti pubblici.
  • Al comma 2 dell'art. 10 si precisa, inoltre, che tutti i soggetti diversi da quelli citati al punto precedente (es. società, associazioni, fondazioni, singoli soggetti), in possesso dei requisiti indicati nel Regolamento, possono organizzare eventi formativi APC previo richiesta di autorizzazione al CNG. Tale richiesta di autorizzazione, se valutata positivamente dal CNG, sarà sottoposta al parere vincolante del Ministero della Giustizia.
  • Ulteriori precisazioni sono in corso di elaborazione a cura del CNG, attraverso specifiche circolari.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Cliccando su OK , accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. +Info