Comunicazioni del ORGC >> Nuovo Regolamento APC 2018. Verifica crediti del triennio 2014-2016, e conseguenti deferimenti al Consiglio di Disciplina Territoriale
 
Nuovo Regolamento APC 2018. Verifica crediti del triennio 2014-2016,
e conseguenti deferimenti al Consiglio di Disciplina Territoriale

 

Si richiama l’attenzione degli iscritti sul fatto che è stata recentemente approvata dal Ministero della Giustizia, in attuazione dell’art. 7 del DPR 7 agosto 2012, n. 137, una nuova versione del Regolamento APC (Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell’art. 7 del DPR 7 agosto 2012, n. 137 – pubblicato nel BUR del Ministero della Giustizia n. 1 del 15.01.2018). Il testo è strutturato in 11 articoli e presenta alcune variazioni rispetto alla versione approvata nel 2014. Il CNG ha, inoltre, redatto una Circolare esplicativa (Circolare n. 421 del 7 febbraio 2018) per chiarire alcuni aspetti che il Regolamento 2018 lasciava in sospeso. Si invitano pertanto gli iscritti a tenere in debito conto le suddette innovazioni normative che riguardano il triennio APC in corso (2017-2019).

In virtù del citato Regolamento 2018, il Consiglio dell’Ordine dei Geologi della Calabria (ORG-C) è tenuto a verificare l’assolvimento degli obblighi di aggiornamento professionale (APC) da parte dei propri iscritti, deferendo al proprio Consiglio di Disciplina Territoriale (CdDT) coloro che risultano inadempienti per consentire l’avvio delle conseguenti azioni disciplinari (cfr. art. 8).

Lo stesso Consiglio dell’ORG-C è tenuto, inoltre, al rilascio di “certificazione APC” (cfr. art. 3) per attestare l’assolvimento degli obblighi di aggiornamento (specificando eventuali casi di esonero parziale o totale). Tale certificazione viene rilasciata, a richiesta degli iscritti, al termine di ogni triennio di riferimento, sulla base dell’esame della documentazione necessaria, e ha validità fino al 31 marzo del primo anno del triennio successivo a quello cui si riferisce (es. la certificazione emessa in data odierna si riferisce al triennio 2014-2016 e resta valida fino alla fine di marzo del 2020).
*
In considerazione di quanto imposto dalla normativa vigente, il Consiglio ha incaricato la propria Commissione APC di esaminare le posizioni relative all’assolvimento degli obblighi per il triennio 2014-2016. La Commissione ha provveduto a esaminare tutta la documentazione ricevuta dagli iscritti, richiedendo (via PEC[1], nel termine di 15 giorni) chiarimenti o integrazioni nei casi di apparente inadempienza.

Scaduti i termini, gli iscritti che non sono risultati in regola con gli obblighi di aggiornamento professionale per il triennio 2014-2016 sono stati deferiti al CdDT (ai sensi dell’art. 8 del Regolamento 2018), per l'avvio delle istruttorie finalizzate all'adozione di eventuali provvedimenti disciplinari. Si rammenta che eventuali sanzioni saranno comminate dal CdDT in modo graduato, tenendo in considerazione l’entità del debito formativo, le indicazioni fornite dal CNG (cfr. es. Circolare n. 362/2013), e quanto previsto dalle norme.

Si invitano gli iscritti a verificare la propria posizione in merito agli obblighi APC relativi al triennio 2014-2016, consultando l’area riservata del portale dell’ORG-C. Dopo aver eseguito l’accesso, seguire “Il mio account”, “Crediti APC”, “Triennio formativo 2014/2016”. Sulla propria pagina sarà possibile verificare:

·       il numero di “crediti interni” riconosciuti (maturati frequentando eventi organizzati dall’ORG-C);
·       il “totale complessivo” di crediti riconosciuti (che tiene conto anche di altri eventi e/o attività utili, comunicate dall’iscritto);
·       lo “status”, che esplicita sinteticamente la situazione dell’iscritto (i.e. se ha ottemperato o meno agli obblighi APC, se è esonerato totalmente o parzialmente).
 
Nel campo “note” possono comparire ulteriori informazioni, ove opportuno (es. il totale dei crediti da maturare o il debito formativo, per i casi di esonero parziale o di iscrizioni durante il triennio; il riconoscimento di ulteriori crediti; l’inadeguatezza delle motivazioni o l’insufficienza delle informazioni fornite nelle richieste di esonero; ecc.).
 
*
Si precisa, infine, che non sono state ancora aggiornate le posizioni degli iscritti relative agli obblighi APC per il triennio in corso (2017-2019). Si sollecitano in ogni caso gli iscritti a trasmettere, fin d'ora, la documentazione comprovante le attività utili all'aggiornamento professionale (cfr. art. 7) per consentire l’aggiornamento progressivo delle posizioni individuali anche prima della fine del triennio.
 
                                                                                                                                
                                                                                        

 

 
 
       Il Coordinatore della Commissione APC                                   Il Presidente dell'Ordine dei Geologi della Calabria

                  Dott. Geol. Giulio Iovine                                                                 Dott. Geol. Alfonso Aliperta
 
                                                                                                                                
                                                                                                  
 

[1] Le comunicazioni della Commissione APC sono state inviate, esclusivamente, agli iscritti in regola con la comunicazione all’ORG-C di un valido indirizzo PEC.
L’obbligo di dotarsi di una PEC è stabilito dal D.L 185/08, trasformato nella L. 2/09: tutti i professionisti iscritti ad albi professionali devono attivare una casella di Posta Elettronica Certificata “professionale”, e comunicarla al proprio Ordine di appartenenza in modo da permettere a quest’ultimo di renderla disponibile agli Enti Pubblici (come previsto dalla normativa). La mancata comunicazione del proprio indirizzo PEC costituisce un inadempimento sanzionabile in sede disciplinare.

 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Cliccando su OK , accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. +Info